Statistiche: quanto ne sanno di Digital i professionisti del Turismo di Palermo?

Statistiche-Turismo-Palermo

Una piccola ma significativa indagine rivela interessanti statistiche sulle aspettative e competenze dei professionisti (o aspiranti tali) del Turismo di Palermo. Agli albori di Palermo Capitale Italiana della Cultura, questi sono dati che possono significare molto e devono essere necessariamente letti e interpretati.

Nel mese di dicembre Claudia Rossello ed Enrico Flaccovio – mentre il web master costruiva il sito su cui state leggendo in questo momento – hanno svolto una operazione di lead generation, utilizzando due canali Social (Facebook e LinkedIn) e una landing page (creata in GetResponse). Iscrivendosi sul form della landing, gli utenti potevano assicurarsi lo sconto del 50%: quando il 21 febbraio toglieremo lo sconto dal sito, loro riceveranno un codice coupon e continueranno ad aver diritto allo sconto del 50. Nella email automatica (autoresponder) che ricevevano dopo aver inserito i dati sul form, oltre a ricevere varie info, venivano invitati a rispondere a un sondaggio. L’obiettivo era esplicitamente ottimizzare l’evento in fase di preparazione.

Iniziamo con alcuni dati che riguardano le nostre personali statistiche. Giusto per una questione di trasparenza!

In due mesi di promozione dell’evento abbiamo i seguenti risultati. Guardiamo la prima immagine…

 

Conversioni landing page del corso di web marketing per il turismo

 

Oltre 7.000 utenti sono atterrati sulla landing page e circa il 1,5% ha lasciato i suoi dati, iscrivendosi quindi nel form. Questa percentuale di conversione (1,5) è classica, da manuale. Nell’immagine in alto vedete 121 iscritti, ma in realtà una decina di utenti si sono disiscritti strada facendo e/o li abbiamo cancellati noi perché gli indirizzi email erano inesistenti, inventati… Cari competitors, beati voi che avete tempo da perdere…

 

Questa torta rappresenta le aperture dell’email autoresponder che partiva istantaneamente dopo l’iscrizione sulla landing page. Dei circa 130 utenti che si sono iscritti sulla landing, il 70% ha aperto l’email automatica che ha ricevuto e il 35% ha cliccato sul link del sondaggio.

Dati ottimi che hanno permesso a Enrico e Claudia di avere da subito chiaro chi fossero gli utenti più interessati e motivati da tenere d’occhio e da sensibilizzare in modo particolare. Ebbene tutti gli utenti “cliccatori” hanno poi risposto al sondaggio, dall’inizio alla fine. Esattamente 45 persone ci hanno fornito le loro risposte. Zero abbandoni del questionario!!! Ennio Armato, frontman di 4 DATE ed esperto della ricerca di mercato internazionale in IFF International, è rimasto più che soddisfatto di questo risultato. Significa che a Palermo chi è interessato alla tematica “Web Marketing per il Turismo” è estremamente motivato. Potremo constatarlo alla fine di questo post con l’ultima domanda open end.

Successivamente al primo, a distanza di settimane, abbiamo inviato un altro sondaggio, solo sul Facebook Marketing, per valutare esattamente quali argomenti Veronica Gentili avrebbe dovuto inserire nel programma del suo corso. Ma iniziamo a conoscere il pubblico che ha risposto. Di seguito mixeremo i risultati per fornirvi un’analisi ben precisa.

Statistiche sui professionisti del Turismo di Palermo

Identifichiamo a quale categoria appartengono i 45 professionisti che hanno fornito nome e indirizzo email sulla landing page, dimostrando (senza impegno) interesse verso il corso di 4 DATE Hospitality:

  • 2 giornalisti
  • 2 proprietari di hotel
  • 4 receptionist di hotel
  • 4 proprietari di B&B
  • 3 receptionist di B&B
  • 7 proprietari di case vacanze
  • 9 studenti e neolaureati
  • 14 marketer

Circa il 40% lavora in strutture ricettive, il 40% è composto da professionisti della Comunicazione e il 20% da studenti. Il fatto di aver effettuato un sondaggio anonimo con Google Moduli ci ha penalizzato perché non abbiamo avuto modo di isolare i risultati in base ai target. Oggi, grazie ai ticket venduti attraverso questo sito, sappiamo che tra gli iscritti reali (quindi paganti) abbiamo anche rental car, autisti di pullman, gestori di portali di tour operator, guide turistiche, figure più trasversali che hanno compreso che il programma del nostro corso è applicabile in tutti i mercati.

Il Revenue Managment, per intenderci, può essere utile a chiunque venda un prodotto/servizio variando i prezzi repentinamente con sconti e offerte. Il Facebook Advertising è utile a un ristorante quanto a una casa automobilistica quanto a un hotel. Ovviamente i casi studio riportati nel corso saranno focalizzati sul Turismo. Ma il marketing è una lingua universale. Nello specifico, un hotel due stelle può permettersi un tono di voce sui Social più easy rispetto a un cinque stelle, OK, ma nell’eterogeneità della brand identity deve esistere comunque un’omogeneità comportamentale. Esistono regole del marketing applicabili su qualunque settore. Se gestite la Pagina Facebook di un Tennis Club e ricevete una recensione sulla Pagina con una stella e tante offese per il vostro disservizio o cinque stelle e una pioggia di complimenti, dovrete rispondere adeguatamente tanto quanto deve fare un’hotel su TripAdvisor.

A proposito, torniamo al sondaggio “pre-sito”. Osserviamo qualche domanda.

Hai mai avuto difficoltà a gestire e rispondere alle recensioni su TripAdvisor?

  • 7 Sì
  • 33 No
  • 5 Mai utilizzato

Insomma, tutti esperti di TripAdvisor. Ma se andiamo a controllare, su TripAdvisor o su Booking, anche tra le strutture palermitane in pole position, sono in pochissimi a rispondere alle recensioni positive e negative degli ospiti. E il tono di voce è raramente naturale, spesso troppo teso e formale, a volte sembrano risposte clonate, copiaincollate. Personalità zero, trasmissione di valori zero, Brand Identity zero. Nel corso di Francesco Tapinassi sul Marketing delle Recensioni non parleremo solo di questo, ma anche della costruzione della Brand Identity che va fatta prima, durante e dopo il soggiorno del cliente. Anche questi concetti importantissimi in qualunque settore.

Hai mai utilizzato Facebook in modo efficace per la tua attività?

  • 26 Sì
  • 17 No
  • 1 Non del tutto
  • 1 Mai fatto

Andando nel dettaglio, osservando le risposte al sondaggio legato esclusivamente al Facebook Marketing, notiamo una risposta che demolisce completamente quei 26 sì, anche se in questo sondaggio i rispondenti sono stati circa la metà…

Sondaggio sul ROI nel Turismo tramite il Pixel di Facebook

L’85% non sa cosa sia il Pixel di Facebook. Questo ci fa capire che questi professionisti non hanno mai creato obiettivi su Google Analytics né monitorato le conversioni di eventuali annunci su Google AdWords, cioè non hanno l’abitudine di controllare le performance e i risultati reali del loro advertising a pagamento (e non).

Molto spesso chi non è del tutto esperto in Facebook Marketing misura l’efficacia delle proprie sponsorizzate in:

  • aumento dei likers della Pagina
  • interazioni con il post sponsorizzato (tanti like e commenti)

Infatti alcuni si avvalgono di like farm, acquistando likers e like finti, o addirittura creano profili fake e li fanno interagire e dialogare tra loro per dimostrare autorevolezza agli altri utenti che leggono. Quando in una sponsorizzata Facebook notate qualcuno che commenta «Io ho seguito questo corso! Lo consiglio a tutti» e qualcuno risponde «Grazie per avermelo consigliato, sicuramente mi iscriverò», ecco, cliccate sui loro profili e verificate se effettivamente sono reali o se sono fake (falsi). I profili fake su Facebook sono facilmente riconoscibili perché condividono sulla loro bacheca tonnellate di link (spesso dei loro clienti ovviamente, si tratta di Social Media Manager da strapazzo…) senza scrivere mai nulla nello status, senza interazioni di amici, e hanno spesso pochissimi amici.

Se avete investito 50 o 500 euro in una sponsorizzata Facebook, avete fatto branding, bravi, avete ottenuto tanti like e tanti commenti (ci auguriamo reali), bravi, e tanti click, bravissimi, ma dovete essere sempre certi di aver recuperato l’investimento. In certi casi è impossibile, magari perché non avete un sistema di booking interno al sito e vi appoggiate a siti terzi come Booking.com (o Rentalcars.com per chi noleggia auto) in altri il ritorno dell’investimento è evidente perché in un periodo di calma piatta, dopo aver acceso la sponsorizzata, avete ricevuto subito una registrazione. Ma il Pixel non serve solo a monitorare le conversioni, serve contestualmente anche a fare remarketing. Ne parleremo durante il corso.

Altro tallone d’Achille…

lead-generation-per-strutture-ricettive-palermoQuesto grafico ci fa capire ulteriormente che questa categoria di professionisti non ha mai utilizzato landing page, né con Facebook né con software ad hoc (come il nostro GetResponse), per ottenere nomi e numeri di telefono o email di nuovi contatti (lead) che, ricontattati, possono diventare potenziali clienti (prospect).

Nel seguente grafico invece vediamo una risposta corale…

migliorare-performance-Facebook-marketing-turismo

Siamo più che sicuri che Veronica Gentili con il suo corso “Facebook Marketing per hotel, B&B e case vacanza” vi porterà dritti dritti dove volete 🙂

Sei cosciente del fatto che con un corso di alto livello come 4 DATE Hospitality puoi seriamente potenziare le tue competenze digitali? Quali sono le tue aspettative?

Questa è l’ultima domanda che abbiamo posto nel primo questionario. In termini tecnici è una open end, una domanda a risposta aperta. Queste sono quattro tra le più belle risposte che abbiamo selezionato:

 

Incrementare le mie abilità e le mie potenzialità digitali nel mondo turistico. Spero di ricevere anche quelle abilità per un ottimo salto di qualità.

 

Poca teoria e tanta pratica basata sull’analisi di case studies di successo. Mi aspetto, poi, un’analisi approfondita relativa alla gestione delle prenotazioni: conviene disintermediare dalle OTA? Se sì, quali sono le best practices per gestire, tramite il proprio sito web, le prenotazioni all’interno della propria struttura? Esiste un gestionale migliore rispetto ad un altro, da integrare facilmente all’interno di WordPress?

 

Conoscenza Hospitality Management, sfruttare le conoscenze web digitali al massimo per attirare visitatori/turisti, cercare di incrementare la domanda per Palermo Capitale 2018, dove-come-quando istituire casa vacanze B&B per massimizzare profitti in vista di questa opportunità.

 

Sono molto fiduciosa sull’efficacia di questo corso in quanto può specializzarmi in un settore molto importante, come quello turistico, per una città come Palermo. I media d’altronde costituiscono il valore aggiunto per migliore e semplificare la gestione e l’organizzazione delle odierne strutture turistiche secondo le nuove tecniche di marketing. Mi aspetto un ambiente professionale e stimolante. Grazie per la cortese attenzione.

A dir poco meraviglioso! Risposte che evidenziano, oltre a un altissimo livello culturale, la motivazione ferrea di questi professionisti. Se c’è una grossa fetta che dorme nel Turismo, a Palermo, o pensa di sapere tutto, possiamo dire che ce n’è una piccola che invece è molto più che sveglia e che ci tiene ad aggiornarsi costantemente per aumentare le performance ed essere più competitivo.

Non possiamo svelarvi altre info ma vi ringraziamo caldamente per aver risposto, per aver contribuito e grazie per aver condiviso questo articolo utilizzando lo Share Tool qui in basso 😉 non l’avete ancora condiviso? Fatelo!

Alla prossima!

PS Potrebbe interessarvi anche l’articolo sulla Digitalizzazione delle strutture ricettive ed extra-ricettive.

Condividi questo articolo

NON PERDERE QUESTA OCCASIONE

INCREMENTA LE TUE CAPACITÀ

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =

back to top